Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/198


in — 182 — ottobre-novembre e febbraio-marzo (Lenzì, Turchetti^ Gar- giolli, Ginori, Fontebuoni) ; scarso nel distretto di Empoli {Fucini). Comune di passo in ottobre e marzo ed anco ni- dificante nel Casentino, Arezzo (Beni^ Fiorini, Fauer). Co- munissimo in autunno, inverno e primavera, ed in que- st'epoca specialmente al piano, in Val di Ckiana {Griffoli). Di passo in settembre-novembre e marzo nel distretto di Sarteano, Siena, ove qualche coppia nidifica sui monti (Bargagli); au'-unnale ed invernale in quello di S. Gimi- gnano {Paulucci, Marri). Abbondante d'inverno ed in scarso numero sedentario nelle prov. di Siena e di Grosseto {Dei, AdemoUo, Cambi). Di passo abbondante nella prima metà di marzo ed in ottobre-novembre all' isola di Giglio {Bianchi). Sedentario in Toscana e abbondantissimo all' epoca del passo {Eosteì'). Marche : Comune ovunque, passa in ottobre-novembre e febbraio-aprile {Paolucci). Abruzzi : Frequente di passo in settembre-ottobre ed in febbraio, nel distretto di lelsi, Campobasso {U Amico). Campania : Comune nella prov. di Napoli {Franceschini, Monticelli). Puglie : Abbondante assai, giunge ai primi di ottobre, molti svernano.; parte o ripassa nel marzo {De Romita). Calabrie : Abbondantissimo nell' inverno nella prov. di Catanzaro {De Fiore). Cosi in quella di Reggio {Moscìiellay Moretti). Sicilia: Abbondante di doppio passo e fors' anche ni- dificante ai monti, nella prov. di Messina {Buggeri, Pistone). Scarso nel distretto di Lentini, Siracusa {Bonfiglio). Fre- quente ovunque in ottobre, in quello di Modica {Della/onte, Garofalo). Piuttosto abbondante da ottobre a marzo nel distretto di Terranova, Caltanissetta (C«>'yaj?.a). Comune ; viene in settembre e rimane l' inverno nel distretto delle Madonie, Palermo; vi fu veduto anche il 7 maggio 1886 (Palumòo, Morici). Sardegna : Invernale ed abbondante : ne ebbi diversi in abito isabellino {Bonomi)