Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/182


giollij Ginori, Fontebuoni). Frequente ovunque e sedentaria nel Casentino, Arezzo (Beni, Fiorini, Pauer). Comune e se- dentaria in Val di Chiana (Griffoli). Cosi nel distretto di Sar- teano, Siena {Bargarjli); ed in quello di S. Gimignano {Pau- lucci, Marri). Comune e sedentaria nelle prov. di Siena e di Grosseto {Dei, Ademollo, Camhi). Sedentaria e nidificante cil- l' isola di Giglio {Bl<nicìd). Sedentaria e comune nei luoghi abitati in Toscana, fa sino a tre covate [Poster). Marche: Comune e sedentaria, nidifica in maggio e giu- gno (Paolucci). Lazio : Sedentaria, ma scarsa nel distretto di Montc- fiascone, Viterbo {Mimmi). Campania : Frequente e sedentaria nella prov. di Na- poli, nidifica sugli alti edifizi della città di Napoli {Frcui- ceschini, Monticelli). Sedentaria a Caj)ri, ove nidifica tra le roccie inaccessibili {Cerio). Puglie: Sedentaria, ma scarsa nella prov. di Bari, più comune in quella di Lecce; nidifica sulle torri {De Romita). Calabrie : Sedentaria ai monti, ma scarsa nel distretto di Maida, Catanzaro {De Fiore). Comune nella prov. di Reg- gio (Moretti). Sicilia: Sedentaria e comune nella prov. di Messina {Buggeri, Pistone). Scarsa nel distretto di Lentini, Siracusa {Bonfiglio). Sedentaria e frequente ai monti nel distretto di Modica, Siracusa {Della/onte , Garofalo). Sedentaria ai monti, non abbondante ed erratica d'autunno nel distretto di Ter- ranova, Caltanissetta {Carvana). Scarsa, ma sedentaria nel distretto delle Madonie, Palermo {Palumho, Morici). Sardegna : Comune e sedentaria, specialmente al Capo settentrionale e nel Nuorese ; in settembre viene nelle città {Bonomì). 92. Merula nigra, Leach ex schwenck. Merlo. Merlou, Meri, Meràl {Basso- Piem.) — Merlo da bosco {Cadore) — Merli, Merlott, Miérli {Friuli) — Merlo terra- —