Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/107


di dove scende al piano nell' inverno {Bacchi della Lega). Earo nel distretto di Vergato, Bologna, ^^. nidifica tra i faggi ed i castagni o diventa erratico nell' inverno (Loren- zini). Nella prov. di Parma è scarso, ma sedentario ; nidifica sull'Appennino e diventa erratico nell' inverno {Del Prato). Liguria: Sedentario nel Nizzardo, nell'inverno scende al piano {Gal). Nel distretto di Savona nidifica sull'Appen- nino, è comune, ma non abbondante al piano nell'inverno {Piccone) \ così in quello di Arenzano {Luciani). Scarso, ma sedentario nel distretto di Spezia, ove nidifica sui monti {C arazzi). Toscana : Di passo in novembre, qualche anno abbon- dante, nella prov. di Lucca {Martorelli^ Gragnani). Scarso e di passo irregolare in ottobre e novembre nella prov. di Firenze {Lenzi, Turchetti^ Gargiollì, Fontebuoni). Nidificante ai monti nel Casentino, di passo in aprile ed ottobre {Beni, Pauer) ; anche sedentario {Fiorini). Giunge in novembre in Val di Chiana, ma non sempre numeroso, vi è assai raro in primavera {Griffoli). Di scarso passo autunnale e nidificante ai monti nel distretto di Sarteano , Siena {Bargagli) ; in quello di S. Gimignano avanti 1' esteso diboscamento era assai comune e sedentario; ora è scarso ed invernale {Marri). Scarso in ottobre e novembre al piano nel Senese, seden- tario ai monti, così suU' Amiata e su quello di Cetona {Dei); erratico d' inverno in Maremma {Ademollo). Sedentario e comune in Toscana, ove nidifica ai monti {Poster). Marche : Scarso ai monti, erratico nell'inverno {Pao- lucci). Nidifica nelle faggete del Sasso di Simone, Urbino {Car_pegna). Campania: Frequente nella prov. di Napoli {France- schini, Monticelli). Di accidentale comparsa nell'isola di Ca- pri {Cerio). Puglie: Poco frequente, difficilmente abbandona i boschi delle Murge, ove sarebbe sedentario, per venire al piano del litorale {De Romita). Sicilia: Earissimo nella prov. di Messina {Ritggeri, Pi- stone).