Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/100


Siena {Bargagli)] anco sedentario in quello di S. Gimigna- no, ove il passo autunnale fu copioso nel 1882 e 1884, scarso nullo nel 1883 e 1886 {Pauliicci, Marri). Sedentario ma assai più abbondante in autunno ed inverno nelle prov. di Siena e Grosseto (Dei); non tanto frequente in Maremma {AdemoUo^ Cambi). Sedentario sull'isola di Giglio {Bianchi). Forse sedentario, abbondante al passo in Toscana; credo nidifichi nell'Empolese (Roster). Marche : Frequente ovunque; passa in marzo-aprile ed ottobre-novembre (Paolucci). Lazio: Scarso, ma nidificante nel distretto di Monte- fiascone, Viterbo (Mimmi). Campania: Frequente, passa nella seconda metà di marzo e nella prima di ottobre, nella prov. di Napoli {Fran- ceschini^ Monticelli). Puglie : Invernale e abbondante di passo in ottobre- novembre e marzo-aprile (De Romita). Sicilia : Comune, sedentario e nidificante nella provin- cia di Messina (Ruggeri, Pistone). Abbondante da settembre a marzo e scarsamente sedentario e nidificante nel distretto di Terranova, Caltanissetta (Carvana). Invernale e frequente nel distretto delle Madonie, Palermo (Palumho, Movici). Sardegna : Comune ovunque e nidificante, frequenta as- sai le spiaggie marine (Bonomi). 31. Cannatoina flavirostris (Lim.) Montanello forestiero. Fanello nordico (Aut. Ital.). Lombardia : Rarissimo (Turati). Veneto : Posseggo un individuo morto in gabbia dopo due anni di prigionìa ; so che fu preso nel distretto di Ro- vereto, ma ignoro la data precisa della sua cattura (^1. Bo- nomi).