Pagina:Arturo Graf - Le Danaidi.djvu/178


166 AL CROCIFISSO SULLA MOSTAQVA AL CROCIFISSO SULLA MONTAGNA Nubi, macigni e geli. — Su questa ignuda balza, Che smisurata s’alza Nello splendor de’ - cieli; Dominando le schiene Dirupate e l’abisso, Redentor crocifisso, Quassù, quassù stai bene. Scabra s’avvalla e tetra Sotto a’ tuoi pie la terra; Nitido si disserra Sovra il tuo capo l’etra. Qua, sotto ai cieli ardenti Che danno vita al tutto; Qua, dove rompe il flutto Procelloso de’ venti;