Pagina:Arturo Graf - Le Danaidi.djvu/176


164 AL CROCIFISSO LITNGO LA VIA E i mercanti del Tempio, Rapaci e truffatori, Fatti commendatori Solo pel buon esempio. E il reo ladron, che reso Più mansueto e saggio, Parla di sconti e d’aggio E di cartelle a peso. E il dottor della legge Che spulcia e strizza i testi, E con sagaci innesti La verità corregge. E gli avveduti scribi, Datisi a far gazzette, Acciò che ognun di rette Intenzion si cibi. E un fitto viavai Di sante Maddalene; Di quelle, tu sai bene, Che non la smetton mai.