Pagina:Arturo Graf - Le Danaidi.djvu/175


AI. CROCIFISSO LUNGO LA VIA 163 Vicino al fosso dove Il sudiciume cola, E la rana si sgola E sguazza quando piove? Forse la strada è questa Che agl’iniqui, agl’ignavi, Tu con voce insegnavi Di carità molesta? Quella che vi cammina Farmi, se Dio mi vaglia, La solita marmaglia Poltrona e malandrina. Vedo passar, mutato L’abito, il volto, il passo, Giuda, Erode, Caifasso, Barabba, Anna, Pilato. E l’obeso Epulone, IL quale, o egli è risorto, non ancora è morto Di soprindigestione.