Pagina:Archivio della R. Società Romana di Storia Patria - Vol. XVI.djvu/297


DOCUMENTI


del monastero di San Salvatore


sul monte amiata


RIGUARDANTI IL TERRITORIO ROMANO

(secoli viii-xii)



PREFAZIONE.


Pa parecchio tempo io aveva fra me stesso deliberato di volgere i miei studi a ricercare e ricomporre la storia delle istituzioni, specialmente giuridiche, della regione romana, prendendo le mosse dai tempi di Gregorio Magno, per giungere, grado a grado, sino alla fine del secolo passato. E a questo desiderato lavoro, che però dubito che le mie forze reggano a condurre a fine, avendo potuto ora por mano, ho, per prima cosa, secondo il disegno già formato, preso ad esaminare i documenti medievali, e fra essi le pergamene della badia di S. Salvatore sul monte Amiata, quelle soltanto però scegliendo che abbian relazione col territorio romano. Ma, a poco a poco che questo mio studio andava innanzi, mi è parso che le pergamene stesse avessero importanza storica e giuridica non comune: e perciò, giacendo esse, per la massima parte,