Apri il menu principale

Pagina:Antonio Zalivani-Catechismo repubblicano.djvu/9


11

si divide in tante Società minori, che si chiamano Nazioni, e Popoli.

D. Il Popolo è egli ristretto a qualche ordine particolare?

R. Sotto il nome di Popolo, non già un ordine particolare si intende, ma il complesso di tutti gli Individui d'una Città, e per conseguenza è un nome rispettabilissimo.

D. Vorrei sapere se da bisogni vicendevoli dagli uomini, qualche cosa ancora deriva?

R. Dai bisogni scambievoli, nascono i Doveri, e dai doveri i Diritti.

D. Sembrami, che questa vostra risposta, abbisogni d'una più chiara spiegazione.

R. Eccola. Un uomo, che ha dovere di far qualche cosa, ha ancora il diritto di aspettarne, o di pretendere un'altra. Per esempio; il Padre è obbligato ad allevare il proprio figliuolo, ma ha diritto alla di Lui gratitudine, e riconoscenza; chi presta particolarmente l'opera sua ad un'altro, ha diritto a quella mercede, che se gli deve; e se io sono obbligato a non offendere alcuno, ho diritto di esiggere, che un altro non mi offenda.

D. La Società può ella sussistere senza altri appoggi?

R. Ella non potrebbe sussistere senza le arti necessarie alla vita. Gli inventori di queste furono venerati quai benefattori dell'uman genere, e chiunque si esercita in un arte utile, non è inferiore ad alcun Cittadino.


A6 D. Hav-