Pagina:Anonimo - Simpatie di Majano.djvu/25


ripetere la sua visita a Vincigliata e Majano, come a luoghi specialmente gradevoli e graditi.

E ora, signora mia, a persuaderla che questo è proprio un soggiorno delizioso, mi permetta di aggiungere ai testimoni vivi e regnanti una testimonianza antica.

È Marsilio Ficino che scrive; un uomo del quattrocento; ma se Ella lo vuol conoscere di vista, lo troverà in marmo fra gli altri visacci sulla facciata del palazzo Altoviti in Borgo degli Albizi, e in Santa Maria del Fiore ne può vedere il busto.

Alla corte di Lorenzo il Magnifico e nelle accademiche passeggiate degli Orti Oricellari il Ficino fu il pontefice della filosofia platonica e tradusse le opere di Platone con un bellissimo commento.

Lei non ha letto le traduzioni, né il commento, perchè sono in latino; ma sa perfettamente che la filosofia di Platone ha per lo meno il merito di corrispon-