Pagina:Anonimo - Simpatie di Majano.djvu/23


III.

Me lo immaginavo che Lei si sarebbe affrettata a domandarmi che cosa diavolo vennero a fare a Majano la Regina d’Italia e la Principessa ereditaria di Germania.

Anzi, le ho buttato nella mia ultima lettera quell’esca di curiosità per guadagnarmi al più presto una sua risposta, cioè la sua domanda. Dica un po’ se potrei essere più sincero? — Se fra di noi ci fosse altra cosa che una buona amicizia, non giuocherei così a carte scoperte.

Conviene dunque che Ella sappia come il mio ospite di Majano ha, sulle tracce di poche rovine, ricostruito magnificamente l’antico castello di Vincigliata, un