Pagina:Annali overo Croniche di Trento.djvu/63

36 Delle Croniche di Trento

ve passasse l’Alpi, non è chiaro. Il volgo crede haver egli superato il Penino, venendo d’Ispagna, per invadere gli Romani. Onde anco (dicono) haver havuto il lor nome quelli Monti Poeno in nostra lingua significante Cartaginese. Annibale era Cartaginese, si che pare quelli Monti habbin preso il nome da Annibale.

Celio non consente à tal pensiero, Annibale (dice) non condusse il suo Esercito per quelli Monti, lo condusse per il Monte Cremonio. L‘opinioni di costoro vengono ributate dall’auttorità di Tito Livio, lasciò questo in scritto, non haver potutto il Cartaginese passar per il Monte Penino, manco per le cime del Monte Cemanio. Non l’haverebbono quelle Selve condoto ne Taurini, ma per Boscaglie montuose à Francesi Libui, manco esser verisimile, che egli habbi potuto havere il passo per quelle, aperto, essendo le strade che conducono al Penino tutte occupate, & circondate da natione mezza Tedesca. Dalle parole di Livio s’ha il Penino condure alla Francia, & esser lontano dalle Taurine Selve per le quali si vede esser passato Annibale: tanto si conferma anco con l’auttorità di Tacito.

Scrive Tacito essere l’Alpi Penine, per dove si và dall’Italia in Germania. Torna molto al proposito il raccontare quivi quanto da Tolomeo ci fù lasciato in carta, acciò più chiaramente conosca quanta discrepanza sij frà Auttori, circa quelli Monti; favorisce però all’opinione di Livio & Tacito. La parte di mezzo giorno (dice Tolomeo) della Rethia, vien terminata dalle Alpi, quelle, che risguardano l’occidence, verso la Francia, sono le Greche. L’altre sono le Penine, per mezzo all’origine del Fiume Livio, qual separa la Rethia dalla Vindalicia, Provincia della Germania, la cui principal Città è Augusta, & sbocca nel Danubio. Manco dobbiamo senza consideratione passar quanto dice Plinio, questi pare che sia dell’opinione di Tolomeo, cosi egli parla.

Dalle radici dell’Alpi, Augusta de Populi Taurini, chiara antica de Luguri, o Genovesi, poi Augusta pretoria de salassij, dirinpetto le due Bocche dell’Alpi Greche, e Penine: per queste sono chi pensano esser passato il Cartaginese, per quelle Hercule. [Alpi Greche.] Quindi è manifesto l’Alpi Greche, & Penine, non essere le medeme, conforme alcuni vogliono. Il Penino soprastà alli Grisoni, non alli Francesi, da che si cava, il passo per il Penino, non condure nelli Territorij circa il Pò, ne quali Annibale sbocò per gli Taurini; portano li Penini nel Territorio Trentino, si che appare falsa l’opinione di quelli, che vogliano per gli Penini esser Annibale