Apri il menu principale
86 amleto

gentiluomini più antichi dei giardinieri, dei marrajuoli e dei becchini, che tengono in fiore la professione di Adamo.

SECONDO BECCHINO.
Era anche Adamo gentiluomo?
PRIMO BECCHINO.
Fu il primo che portasse armi.1
SECONDO BECCHINO.
Oh che! Se non ne aveva.
PRIMO BECCHINO.
Ah sei un pagano? Come intendi tu la Scrittura? La Scrittura dice che Adamo zappò. Ora poteva egli zappare senz’armi? Ti farò un altro quesito, e se non rispondi a proposito, confessati...
SECONDO BECCHINO.
Va, Va.
PRIMO BECCHINO.
Chi fabbrica con più solidità, il muratore, il costruttore di navigli, o il carpentiere?
SECONDO BECCHINO.
Il costruttore di forche, perchè il suo edifizio sopravvive a mille inquilini
PRIMO BECCHINO.
Affè di Dio, mi piace il tuo spirito; le forche vanno bene. Ma come vanno bene? Vanno bene a coloro che fan male: or tu fai male a dire che le forche sono più solide delle chiese, e conchiudo che potrebbero andar bene a te. Un’altra risposta, vediamo.
SECONDO BECCHINO.
Alla dimanda chi fabbrica con più solidità fra il muratore, il costruttore di navigli o il carpentiere?
PRIMO BECCHINO.
Sì, dimmelo, e sei ricompro.
SECONDO BECCHINO.
Affè: ora posso dirlo.
PRIMO BECCHINO.
Vediamo.
SECONDO BECCHINO.
Per la messa, non lo so.


Amleto e Orazio si mostrano in distanza


PRIMO BECCHINO.
Non beccarti oltre il cervello per questo; invano batteresti il ciuco per fare che corra; e quando ti sia posto questo quesito, rispondi: il becchino; le case che questi fa durano fino al dì del giudizio. Ora va da Yaughan e portami un fiasco di liquore. — (Esce il secondo Becchino.) «In gioventù, quando amavo e amavo (zappando e cantando), parevami fosse cosi dolce cosa: ma al matrimonio feci sempre il viso dell’armi, e proprio buono a nulla lo riputavo.»
AMLETO.
Non ha costui alcuna coscienza di quel che fa: canta, scavando una fossa?
ORAZIO.
L’abitudine gli ha reso famigliare la professione.
AMLETO.
È così; la mano che lavora meno è quella che ha il tatto più delicato.
PRIMO BECCHINO.
(c.s.) Ma la vecchiaja avanzandosi a
  1. Il poeta fa allusione alle armi gentilizie, e sparge a piene mani il ridicolo sulla scienza araldica