Pagina:Alfredo Panzini - Il diavolo nella mia libreria.djvu/165

158 II diavolo nella mia libreria ::

Si, ciò è molto bello. Ma negli angoli, piccoli gemetti sbadigliano. Ho fatto anch'io un po’ l'abate Panni, per tanti anni, nelle scuole.

Ora basta.

Amabile, garbato Settecento! Quando l'eroismo era messo in musica dal Metastasio e la virtù nel siroppo! Non so perchè, oggi il Settecento mi piace.

Le damine leggevano la Novella Eloisa, i nobili giovani si divertivano a commentare Candido e la Pulcella del Voltaire.

Si arrotavano da sé quei nobili signori il filo della ghigliottina; eppure il Settecento mi piace! Nelle belle sale a stucchi e oro pesa un’aria greve come d’estate quando pende nel cielo il presentimento di un uragano.

Il cielo è ancora sereno, ma chi ha un barometro in casa, avverte il rapido abbassarsi della pressione atmosferica.