Pagina:Alfredo Panzini - Il diavolo nella mia libreria.djvu/102

:: La gallina cova 95


la gallina vuota ad ogni breve intervallo il suo intestino, mentre Puomo, e anche la donna, hanno una specie di serbatoio...: anzi a quel povero mio amico innamorato del décolleté della contessa, volevo regalare questo pensiero a modo di antidoto : « Pensa al serbatoio che la contessa porta con sé. E non è artificiale. Ebbene, la gallina, quando cova, trattiene la sua sozzura, e si nutre appaia — essa voracissima — di quel tanto che è necessario al suo sostentamento.

Come e dove si compie questa trasformazione? nel cervello della gallina, il quale è tanto piccolo che si dice per proverbio cervello di gallina? E quando è cotto, v’è chi lo dà al gatto, chi lo dà alla serva, chi gli piace, e se lo mangia levando dalla scatoletta i lobi con lo steccadenti! Questo movimento è lì? E se è lì, è certamente una cosa materiale: un’alterazione materiale vi deve essere. Forse si deve vedere col microscopio, ma sinora nulla si è veduto.

«Coccona bella — disse la Marta accarezzando con affetto la gallina, — dopo mangeremo anche te».