Pagina:Alfieri, Vittorio – Tragedie, Vol. III, 1947 – BEIC 1728689.djvu/417


nota 411



Milanesi vol. I Didot, vol. I
  4 d’intorno (piú volte)     9 dintorno
  5 m’odii (piú volte)   10 m’odj
  7 n. glielo (piú volte)   13 n. glie lo
23 aiuto
  44 ajuto — Si registrano molti casi del genere: paja, gioja, patrizj, tutti scritti dal Milanesi colla i comune.
27 d’attorno (piú volte)   51 dattorno
35 Alfin (piú volte)   67 Al fin
36 indugerà   70 indugierà
55 vie piú 106 vie più
57 purch’ei 110 pur ch’ei
59 risonare 113 risuonare
62 finché 119 fin che
63 Ben altro è il fallo; e ben di voi piú degno
120 Ben altro è il fallo; è ben di voi piú degno
73 malgrado 140 mal grado


Milanesi vol. I Didot, vol. II
165 Componeasi un volto
Impavido, ma in core, entro ogni
                                                [vena,
Lo scellerato giudice tremava.
                          (Virginia, a. III, sc. 7)
Il Milanesi, in nota alla stessa pagina 165, sospetta che si tratti di errore e che un volto si debba correggere in volto. Ma è una dimostrazione, quest’ipotesi, soltanto della sua scarsa penetrazione linguistica: perché componeasi un volto è espressione piuttosto comune per dire si foggiava artificiosamente un aspetto sicuro, ma questa sicurezza non era nell’intimo della coscienza.


Milanesi vol. I Didot, vol. II
194 fortuna 104 Fortuna
207 Oh padre 129 O padre
217 parlògli 146 parlogli
232 O fera 175 Oh fera
241 oblio (piú volte) 194 obblio