Pagina:Alcune lettere delle cose del Giappone. Dell'anno 1579. insino al 1581, 1584.djvu/93


DEI GIAPPONE t>t ’tìvn’imprefa fi grande-, come èia coUerfictie di tS ti regni; par ’molto necejfdrio inttruire di tal mòdo i fanciulli dellà fleffopaefe, che imparando buoni coflumi, & dottrina poffano ejjì aiutare nella conuerftone,<& confefuationi di Chrifliani, effendo’chè qui commtmemente dalla fanciullezza fono nodriti in molte dìJfotutibm,& ‘vitij -, ma allenati al mòdo dèlia Compagnia^(fendo ejfimolto babìlì&di gran difeorfo naturale, rìufcirarino per l’auuenirè tali -, chepotranno aiutare rtònfólo la ChriJHanità, ina anco la compagnia’entrando alcun in effa, altrifacendofi preti fccòlari,&altri in altro, fecodò da vocatìone,& ttileto diciafch’nno. Vno di qucfli feminarij fifece’nelle badi del Simo, &taltro nel ■Meaco, ne’quali infino adeffo forio più di quaranta ‘Giouani,& la maggior parte cauaìlieri, & nòbili, & ógni di con l’aiuto di Dio,crefcono coi’buon or di ne,&gouerno’. Defidera il padre fare il tergo in fiungo,quando i tempi tir le guerre lo permetterano. Nefù pie dola gratta delfìgnòrc pcterfi àffettuarc detto femmario per la gran difficolta, che h annoi Giappone fi in dare i lorò figli & maggior è quella, che gftjìeffì figliuoli hanno à vitteYc fotti l’altrui obedienga,mctffmc ne i feminarij dotte-pinono fotto leggi di buoni,& fantti cottami. Si fece ro anco in diuerfi luoghi alcune refiderige per ammacftrare, & confermare i Ghriftianì^ dando fi ordine dei-modo che i ‘Padri hanno à tenere,acciò fii no tutti conformi,& altre cofe fmìli.Giha aiutato 3V.S. coììdared tutù vpiuerfahner.te ’qucll’amò

  • favità