Pagina:Alcune lettere delle cose del Giappone. Dell'anno 1579. insino al 1581, 1584.djvu/153

DEL GIAPPONE. i S i già Chrifliani, bdvna molto belli Cbiefa capace fe¬ condali terra, la quale fece ~vn Cbriftiano nobile con aiuto d'alcuni altri. il refto di quejli quindici milia gentili defiderano ejjer ChriHiani, <& affetta¬ no che arriui l’hora d’effer . catechisti , imperò che il fratello non può predicare a tutti ir firme, per ejfer diuifi in diuerfn>illagi. Quefìa terra èfogget- taaQuiotandono genero del Bg, maritato conia ’Prencipejfafua figliuola, il quale fono tre unniche fi batteròlei è^ananno e me^o, ma come Hanno lontano, & nonpoffono ejfer bene ammae¬ strati andauano alquanto freddi finche da dueò tre me fi in qua , effcndofi hauuta più cura di loro, & andando fi jpeffo cofidi qua come dal Collegio di Funai a predicar fi fono ribaldati l’Vno & l’altro di modo chef rijolfero di far tutti i fuoi'vafalliChri fliani che fono molti, come in effetto fene fono già fatti gran numero .Tutti due fi fono già confcffati dueyolte, & mi diceua la Trencipeffx che già com- minciaua ad ejfer Chrijlìana, ir ad intendere le cofedi Dio, & che Tincrefceua di quanto tempo era Hata cieca ifj" fens conofcens Ideirero creatore del mondo. Hanno fatto adejfoVna Cbiefa , <£r fan¬ no grande istanza perhauere 'mi Tadre cherifieda in quella, ma per adeffo haueranno patiens. Si procurerà però che di qucfìa Cafa di Vfuqui <£r del Collegio di Funai, chefìapiù appreffo fieno fpeffo infilati. Saranno fatti in quefìa rcfidens di 'Hoccù cinquecento CbriHiam,&gli altri affettano d’effer cathechisufimperò che come fono foggetti a Quio- 4 tandono ,