Pagina:Alcune lettere delle cose del Giappone. Dell'anno 1579. insino al 1581, 1584.djvu/127


DEL GIAPPONE. molti padri, & fratelli per efter in quelle bande fi grande preparatone p fare molto frutto.mà per il mdcamcto che il padre ha dì operarij à pena potrà menare vn padre per lajciarlo quitti, eccetto quei che feto mena per ordinario. Ben potrebbe ejfere che di B ungo meni alcuni fratelli,&in vero è grado compaflìone vedere perdere vna mefite cofigra de per mancamento di operarij.Veggio è che man * coliamo che viene fi affetta foccorfo-, che le lette re dell’anno pafsato reflorono nella Cina,perchè al tempo che quiuì ginn fero, la nane era partita per l’India, &adefsofi manderanno infieme con’queftei & le lettele che il V.vifitatorx fcrifse dalla Ci na,già due anni fono, nongiunfero all’India, perchè lanauc non armò, per cagione delle tempe fie,&quafi meggo perduta doppo efsere fiata in Cocino per riftorarfi pafsati otto me fi ritornò alla Cina; dalche può voftra paternità confiderà re l’ajf inno de padri, non potendo battere rifpofla fe non paffati venti due mefi. Si è dato anco principio ad vn feminario, & già dodeci giouani nobili fanno nelle c afe d’jinfuquiama, affettando il P. vifitatore, acciò eleg ga vn filo per detto feminario. Eccoui molto reuerendo in Chrifio padre noflro lafomma di quelcbe il ftgnore fi è degnato di operare quell’anno per meggep di quefti minimi fcrui della compagnia nel Giappone. Dalche potrà ben confiderare che quefta è la maggior imprefa che b abbia la Compagnia in tutto 1‘ Oriente: nellaquale