Apri il menu principale

Pagina:Albertazzi - Il diavolo nell'ampolla, 1918.djvu/51


La cassaforte di don Fiorenzo 43

LA FORFECCHIA.

Gli uomini e le ragazze — cominciata la mietitura — prestavan opera fuori del fondo, e le donne erano andate tutte e tre al fiume, a risciacquare il bucato, perchè nel rio vicino mancava l’acqua. A guardia della stalla avrebbe dovuto rimanere il garzone; e a servire il vecchio, se lo chiamasse.

Ed ivi, all’ombra del noce, il nonno ottantenne e la bambina di sei anni, l’uno adagiato sulla scranna a bracciuoli, l’altra seduta su la sponda del fosso invaso dalle erbe, guardavano con indifferenza lo spazio conceduto ai loro occhi.

Tacevano i campi nella lunga ora pomeridiana e nella ferma calura della fine di giugno; la casa, vuota delle solite voci, sembrava aspettare in un abbandono tranquillo; e la vita, che urgeva d’intorno e di cui non percepivano