Pagina:Aganoor - Leggenda eterna, Torino, Roux, 1903.djvu/85


sentier dei boschi, talor s’ode il vento
metter come un lamento o ruggir forte
quasi nunzio di morte, e talor anche
ti giungono le stanche ultime strida
d’un augel, che l’infida aquila al petto
vorace si tien stretto, e ad ogni speco
torna e ritorna un’eco acerba e lunga
che un giorno fia che giunga ultima al cielo.