Pagina:Aganoor - Leggenda eterna, Torino, Roux, 1903.djvu/283



e solo intera io sento
la bellezza suprema
dell’edera che trema
sugli archi eccelsi al vento." —
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

*

La Notte ascolta, immersa
nel sogno, e il modo tace.
Ma occulta, nella pace
come un’onda si versa

continua, da ignote
polle in marine ascose
recando delle cose
al silenzio devote