Pagina:Aganoor - Leggenda eterna, Torino, Roux, 1903.djvu/275


LA SERENATA.


Le cose belle che volevo dirti
    se l’è bevute il mare;
bisognava di perle a popolare
    le sue squallide sirti.

Le parole più tenere e amorose
    che ti volevo dire
se l’è rubate il lido per fiorire
    le sue siepi di rose.