Pagina:Aganoor - Leggenda eterna, Torino, Roux, 1903.djvu/253



per vano zelo, e in amorosa folla
traggan gli amici dietro alla mia bara.
Temo — appena scomparso entro la zolla
             del camposanto — in cara

ombra mutarmi, oggetto alto d’amore;
e sul mio sasso fiocchi a tutto spiano
tutto quel che da vivo avido il cuore
             chiese, ma sempre invano.