Pagina:Aganoor - Leggenda eterna, Torino, Roux, 1903.djvu/214


sogno d’ un novo futuro?
e incontro ai trepidi umani
oscuro sempre avanzerà il domani?...
(tu menti, o voce, che rispondi: — "Oscuro!" —)

Taccian, fratelli, le amare,
le nostre vacue parole,
tacciano innanzi alle chiare
onde, parlanti nel sole,
gl’inni degli uomini al bardo
esule! Inno più degno e più gagliardo
al redivivo sta ruggendo il mare.