Pagina:Aganoor - Leggenda eterna, Torino, Roux, 1903.djvu/213


Anima libera}}, vedi?
placato spirito, guardi?
qui del tuo sogno gli eredi,
i tuoi figliuoli gagliardi,
inni levandoti in coro
l’effigie tua ricingono d’alloro:
(tu menti o voce che mormori — "È tardi!" —)

Alla divina pupilla
del pensier libero e puro
un novo adesso ti brilla