Pagina:Aganoor - Leggenda eterna, Torino, Roux, 1903.djvu/138



tue, nell’error cadute
la follìa che ci tiene,
e converti le pene
in gioia di salute!

Disperdi le malvage
nubi della tempesta;
laggiù muoiono, arresta,
Signor, l’orrenda strage!

Già troppi quei sanguigni
cieli videro volti
bianchi e corpi travolti
dell'Ambe tra i macigni!

Già troppi gli avvoltoi
famelici e gli astori
divorarono cuori,
rossi cuori d’eroi.