Pagina:Aganoor - Leggenda eterna, Torino, Roux, 1903.djvu/109


perchè vi è contesa la dolce
ebbrezza di quest’ora?
Perchè più tranquillo gioisca
altri? Perchè non tema
di gente nemica, indifeso,
le superbe disfide,
o rabbia di popolo, o pronto
impeto d’invasori?
Perchè, se lo vinca follìa,
a sua volta, di nove
conquiste, e più larghi dominii,
a sua volta ne possa
bandir la novella alle genti
con parole di tuono,
e pronti egli v’abbia, o fratelli,
pronti a versarlo tutto
il giovane sangue, e le vecchie
madri piangano, e pianga
la vostra fanciulla, e la terra
tutta imprechi alla strage?
O stelle innocenti, o serene
stelle, dite: — non empio