Pagina:Aganoor - Leggenda eterna, Torino, Roux, 1903.djvu/106


 
Oh quanta pace intorno,
oh come stellata è la notte!
Non qui, stesa nell’ampia
poltrona di giunchi, su questa
loggia, aperta sull’alta
vallata, dinanzi alle scure
montagne; ma librata
nell’aria, siccome una lieve
spora, un vapore, un’ombra
mi credo, e in eterno vorrei