Pagina:Abrabanel, Juda ben Isaac – Dialoghi d'amore, 1929 – BEIC 1855777.djvu/236

230 iii - de l’origine d’amore

o il servito, l’obediente o l’obedito, l’osservante o l’osservato, certo dirai che questi agenti sono inferiori a questi suoi recipienti. Cosi è l’amante verso l’amato, però che l’amante serve, obedisce e osserva l’amato.

Sofia. Questo ha luogo negli amanti men degni che gli amati: ma quando l’amante in effetto è piú degno che l’amato, la sentenzia debbe esser contraria, ché l’amante debbe esser come padre e superiore de l’amore, e la cosa amata come madre [e] inferiore.

Filone. Ben che sieno degli amanti che secondo la natura loro son piú eccellenti che gli amati (come è il marito de la donna quale ama, e il padre del figliuolo, e il maestro del discipulo, e il benefattore del beneficiato, e, piú in comune, il mondo celeste del terreno, qual ama, e il spirituale del corporeo, e finalmente Iddio de le sue creature, quali da lui sono amate), nondimanco ogni amante (in quanto amante) s’inclina all’amato e se gli aderisce, come accessorio al suo principale; però che l’amato genera e muove l’amore, e l’amante è mosso da lui.

Sofia. E come può stare che ’l superiore sia inclinato e accessorio a l’inferiore?

Filone. Giá ti ho detto che quanto ognuno ama e fa è per sua propria perfezione, gaudio o diletto; e ben che la cosa amata in sé non sia cosí perfetta come l’amante, esso amante resta piú perfetto quando unisce seco la cosa amata, o almanco resta con piú gaudio e diletto. Questa nuova perfezione, gaudio o diletto, che acquista l’amante per unione de la cosa amata (sia in se stessa piú degna o manco degna), il fa inclinato ad esso amato, ma non perciò lui resta difettuoso e di manco dignitá o perfezione, anzi resta di piú con l’unione e perfezione de la cosa amata: in modo che non solamente chi ama persona è inclinato a quella per la perfezione o gaudio che acquista ne la sua unione, ma ancora chi non persona, ma alcuna cosa ama per possederla, s’inclina a quella per quello che avanza in sé quando l’acquista.

Sofia. Intendo questo: ma che dirai quando due hanno amore reciproco, e ognuno è amante e amato egualmente?