Apri il menu principale

— 31 —


vento, si temeva che l’opera e le terre a cui era allegata andassero vendute.

Giovanni Pisano ha scolpito la statua della Madonna con Gesù bambino per la cappella della Cintola; ma per una consuetudine religiosa è coperta da un drappo che lascia vedere solo le due teste e così siamo privati del godimento di un’opera d’arte, che un calco nella sacrestia ci rivela così viva nella fisonomia, e così naturale nell’atteggiamento.

L’arca marmorea che racchiudeva il Sacro Cingolo si trova in una stanzetta presso la cappella. Le sculture che svolgono la storia della Cintola sono tozze, grossolane e insignificanti e rivelano un mestierante della scuola dei Pisano.

La Madonna che rimette la Cintura a San Tommaso mostra l’abilità di un vero artista, che ha animato i suoi personaggi e ingentilito le loro espressioni. La Madonna si rivolge al Santo con una certa grazia, mentre gli angioli volano intorno alla mandorla suonando i loro istrumenti. Il Rossellino ha seguito il motivo dello scultore primitivo in una faccia del pulpito, trasformando la durezza della modellatura e in un’armoniaFonte/commento: Pagina:A Prato impressioni d'arte.djvu/85 di linea che smorza ogni contrasto violento.1

  1. Nella sacrestia si conserva un putto a tutto rilievo da alcuni autori attribuito a Desiderio da Settignano, ma