Apri il menu principale

Pagina:AAVV - Lettere inedite di santi, papi, principi, illustri guerrieri e letterati, 1861.djvu/22


— 6 —

Diaci a tutti gratia Jesu Christo Dio et Signor Nostro di sentire in tutte le cose sua santissima uolontà, et quella perfettamente adempire.

Di Roma xi. di novembre 1550.

D.                                        V.                                        E.


Humill. seruo nel Signor Nostro
Ignacio L.
Allo Eccmo signore il signor
Ducha di Ferrara.




Sant’Ignazio di Loyola al Duca di Ferrara.



Da Roma, 1551, 23 maggio. — Dall'originale. Archivio Estense.



Jhus

Eccmo mio sigre nel S. N. Jesu Cto,

La somma gratia et amor’eterno di Christo N. S. saluti et uisiti V. E. con suoi santissimi doni et gratie spirituali. Essendomi scritto prima per li nostri, di poi etiam per Monsignor Rossetti esser la uolontà di V. E. che si mandassino alcuni de nostri per dar principio al collegio, che Iddio N. S. ha inspirato a V. E. a uolere fare in Ferrara, mando doi sacerdoti, con altri 5. o 6. scholari,