Pagina:AA. VV. – Opuscoli e lettere di riformatori italiani del Cinquecento, Vol. I, 1913 – BEIC 1888692.djvu/272



dicendo: — Signore, aumenta in noi la fede, — la quale secondo che in noi cresce, si mortifica in noi il vecchio Adamo con li suoi vizi, e vien crescendo in tutte le virtú cristiane; essendo ordinatissimo a Dio, al prossimo e a se medesimo, si serve delle creature per gloria di Dio. Al quale sia sempre ogni onore, per Giesú Cristo Signor nostro. Amen.