Pagina:AA. VV. – Opuscoli e lettere di riformatori italiani del Cinquecento, Vol. I, 1913 – BEIC 1888692.djvu/271



Paulo possiede, per speranza, il cielo. Però la viva fede che siamo salvi per Cristo è si perfetta, che include ogni altra fede necessaria; né si può con viva fede credere alcuno articolo necessario alla salute, se non si crede il gran benefízio di Cristo. Da questa viva fede per la salute che abbiamo per la sua morte pende la fede d’ogni altra cosa necessaria al cristiano. Similmente chi ha vivo sentimento e lume del gran benefizio di Cristo è forza operi tutto quello che è necessario per la sua salute, senz’altre leggi, regole, dottrine, precetti o statuti; non ha bisogno d’altri dottori, maestri o pedagogi, imperocché opera per impeto di spirito e d’amore. E in prima sente tanta bontá di Dio. che noi può odiare, maledire, blasfemare, disgraziare, disonorare, disobbedire, disprezzare; non può desperarsi né diffidarsi d’una si gran bontá di Dio, che sente in Cristo e per Cristo: imo è sforzato ad amare Dio, porre in lui tutte le sue speranze e fiducie come in ottimo padre; è constretto a ringraziarlo, onorarlo, reverirlo, laudarlo, obbedirgli, invocarlo, temerlo con timore reverenziale, voltare al suo onore tutti li suoi intenti, e ordinare in gloria sua tutta la vita. E cosi, chi sente quel gran benefizio, bisogna che abbi a Dio tutti quelli respetti che se gli convengano, e tanto piú quanto che in Cristo sente piú vivamente la gran bontá di Dio. È adunque ordinatissimo a Dio, e cosí anco al prossimo, imperocché in Cristo crocifisso gusta spiritualmente il gran amore che Dio porta all’anima. Però, amando, come ama, Dio, è sforzato anco ad amare Panime, tanto da Dio amate, e tanto piú quanto che gli ha per spirituali fratelli, imo e membri del medesimo corpo, del quale Cristo è capo. Però, amando tutti da fratelli in Cristo, non gli offende mai in modo alcuno; ché, come scrisse Paulo: «La dilezione non opera male, imo l’aiuta in tutte le cose che importano alla salute, quanto gli è possibile». Visto anco che dalla fede e vivo sentimento di Dio in Cristo nasce in lui ogni suo bene, desidera ogni di sentirlo piú perfettamente, e di core domanda questa grazia con gli apostoli,