Pagina:AA. VV. – Opuscoli e lettere di riformatori italiani del Cinquecento, Vol. I, 1913 – BEIC 1888692.djvu/234



ogni di piú impii, superstiziosi, ostinati, ingrati, ambiziosi, superbi e infedeli. Ma è offizio nostro pregare Cristo che gli dia grazia di cognoscere la veritá, acciocché rendino a Dio ogni onore e gloria, per Giesú Cristo Signor nostro. Amen .