Pagina:AA. VV. – Opuscoli e lettere di riformatori italiani del Cinquecento, Vol. I, 1913 – BEIC 1888692.djvu/222



seppellire i loro morti», non per questo ti disobbligo dalla caritá; imperocché quel padre non era in necessitá. Dipoi, in seguire Cristo, non s’obbligavano con voti a vita, che repugnasse alta cristiana pietá, imo ogni di diventavano piú pii. Però colui, che in tal caso non si muove, è morto, dapoiché non vive alla caritá. Dirai: — Cristo disse: «Colui, che mette la mano all’aratro, e risguarda indrieto, non è atto al regno di Dio». — Dico che questo sarebbe un risguardare indrieto, non aggiutare el prossimo, dove si va innanti, quando si fanno offizi di caritá. E, se adducessi che Cristo disse che non era degno di lui colui che amava il padre o la madre piú d’esso; responderei che disse il vero; e, in tal caso, l’amore spirituale di Cristo voglio che ti cavi dalla religione, e non quel carnale de’ parenti. E questo è essere nelle cose di Dio, si come Cristo disse. Imo s’ha ad odiare il padre e la madre in quelle cose, nelle quali, come carnali, ci volesseno impedire dalla salute; ma nelle cose ad essi necessarie non debbi mancargli, imperocché, come scrisse Paulo: «Colui, che non ha cura de’ suoi, massime de’ domestici, ha negato la fede ed è peggio dell’infideli». Sono adunque tutti obbligati, in caso di necessitá, ad aggiutare in ogni modo a loro possibile, e in cose temporali e corporali e spirituali, non solo i parenti, ma tutti, infino agl’inimici; e, quando sia bisogno, e secondo la caritá, non si debba avere respetto né ad abito, né a regole o religioni umane, né ad obbedienzie di prelati, né a voti o professioni fatte; imo la caritá debba preporsi a tutto. Il che non è apostatare, ma entrare nella perfetta e vera religione cristiana, con lassare l’umane, farisaiche, superstiziose e impie. Né basta la buona volontá, dove possono essere effetti; imo, se non esequissi e potessi, non sarebbe volontá buona. Forse dirai : — Sarebbe scandalo, se tornassimo al mondo. — Respondo che è vero, ma de’ farisei. Parti che sia bene che s’abbi a lassare la caritá, tanto essenziale alla vita cristiana, per dire: — Non voglio che i farisei se ne piglino scandalo? — Scandalo daresti, in tal caso, a non andare. Imo per questo anche