Pagina:AA. VV. – Opuscoli e lettere di riformatori italiani del Cinquecento, Vol. I, 1913 – BEIC 1888692.djvu/198



satisfare al voto, se bene non potesseno. Si che puoi vedere la fede che hanno in Cristo. E sai che forse nel regno d’Antecristo non hanno magnificato li voti, per guadagnare assai nell’offerte, commutazioni e dispense, e per ingrandire la loro autoritá? Ma ringraziamo Dio, che ce n’ha liberati, e preghiamlo che dia lume del vero alli suoi eletti, acciocché a lui solo dieno ogni onore e gloria per Giesu Cristo Signor nostro. Amen.