Pagina:AA. VV. – Fiore di leggende, Cantari antichi, 1914 – BEIC 1818672.djvu/384



n’avea innanzi che lo mordea; Bon. e U mordea ad arte lor l’anca — 7 KUE sanne; E seco avea; M avie dirieto — 8 U sette; M venti ispane — XXXIV, i U quando fu giunto nella — 2 U li porci si sparsono — 3 Bon. si fuggien — 4 UE e volentieri in—5 U divorando — 8 UE per paura; EM tra- mortiti— XXXV, 1 U terribil — 2 U (ella) raunata; K v’era—3 U perché facia—4 U ciascuno che’l; M qualunque — 5 U E 1 re allora si andò davante — 6 U e dimandollo quel ched e’ volea — 7 U uno : so ; M Baroni ; E Burbani — 8 U di M. ed anco de’ rum. — XXXVI, 1 Bon. e dalla parte sua ti fo c. — 3 U che una donna a cui ; M contro a lui — 4 U nostra diritta — 5 U cosa che far seguitando ; Bon . cosa che tu seguitando ; E ne farem quando—6 Bon. farebbe contro a te — 7 K in suo contrade — 8 K ma’ la tua cittade — XXXVII, 1 M vide: ism. — 3 M e disse — 4 U io non (piú) — 5 E che ’n breve — 7 E Ed e’ — 8 Bon. pegno vorròe miglior che di carta — XXXVIII, U Udendo 1 — 3 Bon. s’è gittato ginoc- chione; U fu gitt. —o U quel non essere al populo obbediente; K pre- sente— 8 U e Bon. me — XXXIX, 1 U dicendo; Bon. linita; E e detto questo — 3 K colui; U che Ila venuta di costui è tanto ria; E cotanto rio — 4 UEM promesso; U (altrui) — 5 M al suo — 7 K faton meste ; M fatto esle; E fatlum este — 8 U tuo — XL, 1 K angiol di Piero — 3 UM e si si fece (infronte) — 4 U e Bon. e al vicario andò — 5 U e Bon. giunse alloro molto feroce — 6 K Verbon — 7 U gente gridò; KM sua compagna; E c-i — 8 K puciol. — XLI, x UM Bon. E dilungato il terribil rondone — 2 E e’ p. — 4 E sospirando ; U fuora sospirando — 5 K con (gran); Bon. pricissione — 7-8 E Considerate quanto maggiormente | De’ far lagiú ’n inferno tal gente (cfr. la nota all’ott. XXXIV del terzo can- tare) — XLII, 1 U Or mag. — 2 U quelli che vi — 3 U che scure grida; M dolorosi guai — 4 U ch’a tal; Bon. che’n quelle parte — 5 Bon. disiosi d’udire; U e disiate; E Considerate — 6 U che gli angnoli di paradiso fanno — 8 U e Bon. può’— XLIII, 2 Bon. volse averla; K avere oferta — 3 M colei che fu isbandita — 4 U contro di lui, ciò fu ; M fu c[i]ò dama bella — 5 U stata era in contumace ; M in cont. — 8 Bon. vita ch’andò fra beati — XLIV, 1 M batezata — 3 Bon. a la lor; M tutta sua — 4 U feno — 6 U andorno in pazienza; Bon. con clemenza —7 E dove conduca noi il S. ; U al qual ci cond.—8 K feci; U questo cantare è detto al vostro onore; Bon. e l’istoria è finita al vostro onore. XI 11 cantare di Madonna Elena si trova in due codici: E. — Cod. Moreniano-Bigazzi CCX 1 II, c. 136 a [Di Madona Elena imperadrice}, fin. c. 148 a [Finis}. Il titolo non è esatto, per- ché appartiene ad un altro celebre cantare di argomento religioso.