Pagina:'O luciano d"o Rre.djvu/15


Prefazione 15


dinetti di Piazza Cavour. Mi sedetti accanto a lui e lo feci parlare. Segnai le sue escandescenze e i sui piati nel mio taccuino, ne ricavai una macchietta popolana, ed ebbi la idea di pubblicarla nel Mattino. Il Mattino fu sequestrato, con una ordinanza del Procuratore del Re de Marinis. Vennero gli agenti nella tipografia del giornale, buttarono all’aria i caratteri, fu aperto procedimento contro me, per offesa alle istituzioni! E il giorno dopo, nel medesimo Mattino, Edoardo Scarfoglio pubblicò un articolo di fondo, intitolato: Il terribile anarchico Ferdinando Russo.

Chiamato innanzi al giudice istruttore cavalier Lopes - con “mandato di comparizione„ io m’inerpicai ridendo per le smussate scale del vecchio monastero di donn’Albina, ove s’annidava, come un pipistrello, la Giustizia, e feci la mia deposizione - Perché avete scritto quella macchietta? - Perché, d’ordinario, mi diverto a scriverne. - Ma come? - Sì, mio