Apri il menu principale

Or che tien chiusi i lumi in dolce obblio

Petronilla Paolini Massimi

O Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Or che tien chiusi i lumi in dolce obblio Intestazione 16 giugno 2018 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Petronilla Massimi Paolini


[p. 317 modifica]

III1


Or che tien chiusi i lumi in dolce obblio
     Il Fanciullo Divin, tacete o venti,
     E voi fermate il corso, o chiari argenti,
     Benchè v’incalzi tra le sponde il Rio.
5Vorrei fermare i miei sospiri anch’io,
     Se fosse, come voi siete, innocenti;
     Ma di pentito cuor l’aure dolenti
     Non turban la quiete al nato Dio.
Ch’egli dormendo ancor, l’alto amoroso
     10Pensier ravvolge per disegno e norma
     Della grand’opra, onde avrem noi riposo
Oh dolce sonno, che per l’Uom riforma
     L’antico male! Ahi che il Bambin pietoso
     Veglia a dar vita al Mondo, e par che dorma!

Note

  1. A Gesù Bambino.