Open source, software libero e altre libertà/Lista delle più comuni abbreviazioni

Lista delle più comuni abbreviazioni

../Nuvole aperte, nuvole chiuse e nuvole nere ../Postfazione IncludiIntestazione 13 maggio 2019 100% Da definire

Nuvole aperte, nuvole chiuse e nuvole nere Postfazione
[p. 151 modifica]

Lista delle più comuni abbreviazioni

  • (GNU) GPL → GNU General Public License. La principale e più famosa licenza copyleft, gestita dalla FSF, oggi alla Versione 3.
  • (GNU) LGPL → GNU Lesser General Public License. Variante “copyleft debole” della GNU GPL, gestita dalla FSF, oggi alla Versione 3.
  • (GNU) AGPL → GNU Affero General Public License. Variante della GNU GPL che introduce un copyleft “di rete”, indirizzata principalmente al software che può essere utilizzato per SaaS, gestita dalla FSF, oggi alla Versione 3 (in realtà è la prima versione della licenza, ma per simmetria con le altre licenze GNU, ha preso la stessa numerazione).
  • FSF → Free Software Foundation (https://fsf.org). Istituzione fondata da Richard Stallman per la gestione del primo progetto di Software Libero (Free Software), ovvero GNU
  • GNU → GNU’s Not Unix. Progetto di Software Libero di FSF per la creazione di un sistema operativo UNIX-like senza dipendenze da software proprietario. L’acronimo è evidentemente ricorsivo.
  • API → Application Programming Interface. Regole e interfacce stabiliti per interoperare tra due differenti servizi o programmi.
  • SaaS → Software as a Service. Software che non viene eseguito sulla macchina dell’utilizzatore, ma da un terzo su macchine proprie, che ne mette a disposizione i servizi. Comunemente, ma in maniera imprecisa, ci si riferisce a questo tipo di servizi con “cloud”. [p. 152 modifica]
  • (F)(Z)RAND → (Free) (Zero Royalty) Reasonable And Non Discriminatory (licensing). Impegno a rilasciare licenze di brevetti in maniera non discriminatoria e ragionevole, adottato in varia forma dai vari consorzi di sviluppo di standard.