Odi (Anacreonte)/Ode I

Ode I

../ ../Ode II IncludiIntestazione 21 luglio 2011 100% Poesie

Anacreonte - Odi (Antichità)
Traduzione dal greco di Francesco Saverio de' Rogati (1824)
Ode I
Odi (Anacreonte) Ode II
[p. 1 modifica]

SOPRA LA CETRA.


ODE I.


Io di Cadmo, io degli Atridi,
     Alzar voglio i nomi all’etra;
     Ma le corde, ma la cetra,
     Non risuonan che d’amor.4
Tutto cangio: al sen mi adatto
     Nuova cetra e corde nuove:
     Di cantar l’Erculee prove,
     Bel desio m’accende il cor.8

Ma le corde rinnovate
     Vibro invano, invan rallento:
     Rende il solito concento
     Ostinato il plettro ognor.12
Per me dunque, invitti eroi,
     Sempre addio; restate in pace:
     La mia cetra contumace
     Non risuona che d’amor.16