Apri il menu principale
Franco Sacchetti

XIV secolo O Indice:Le Rime di Cino da Pistoia.djvu ballate Letteratura Intestazione 16 ottobre 2016 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime scelte di poeti del secolo XIV/Franco Sacchetti


[p. 371 modifica]

Ballata fatta per altrui


     O giovinetta, poi che se’ sposata,
Non ti dimenticare s’io t’ho amata.
     E così fermo son sempre d’amarti,
4Che caso sia, avvegna ciò che vôle.
Perchè, fanciulla, vedrò donna farti
E sentirai più l’amoroso sole,
Considerando gli atti e le parole
8Che moven dalla mente innamorata.
     Al mio amore et al tuo tempo puro
In dietro ragguardando vederai
Quel che per purità ti era oscuro,
12E ’l mio fedele amor conoscerai;
Sperando che contento mi farai
Della tua vista tanto disïata.
     A tal sposa novella, ballatina,
16Ne va’; e quando in testa avrà ghirlanda
D’ulivo e di argento la mattina,
Umilmente l’addestra d’ogni banda,
Dicendo — Il servo a te si raccomanda.
20Che per tua cameriera m’ha mandata. —