Notizie storiche e statistiche intorno alla biblioteca Forteguerri di Pistoia/Cambiamenti nella Soprintendenza e nell’Amministrazione

Cambiamenti nella Soprintendenza e nell’Amministrazione

../Proprietà della Biblioteca ../Computo in metri lineari dello spazio occupato dai libri IncludiIntestazione 26 maggio 2017 100% Da definire

Proprietà della Biblioteca Computo in metri lineari dello spazio occupato dai libri
[p. 5 modifica]

Cambiamenti nella Soprintendeuza e nella Amministrazione


Vari cambiamenti sono avvenuti in varie epoche nella soprintendenza e nell’amministrazione dell’Instituto Forteguerri. Fino al 1774 soprintendevano alla Biblioteca ed alle scuole gli Uffiziali della Pia Casa di Sapienza, i quali erano Cittadini [p. 6 modifica]Pistoiesi liberamente scelti e nominati dal Comune con questo titolo. Un Motuproprio granducale del 4 giugno 1774 conferì questa soprintendenza ad una Deputazione composta del Vicario regio, e di due cittadini nominati dal Governo. Con altro Motuproprio dell’11 gennaio 1815 detta Deputazione fu composta di un Commissario regio, di due Deputati nominati dal Governo, e di altri due nominati dal Magistrato Comunale. Il Governo della Toscana con Decreto 18 giugno 1860 eliminò l’elemento governativo dal Collegio Forteguerri, e ne conferì la soprintendenza al Gonfaloniere pro tempore ad un Deputato Comunale, e ad un rappresentante della famiglia Forteguerri. Finalmente nel 1862, in seguito al nuovo ordinamento dell’Istruzione Primaria e Secondaria introdotto anche in Toscana, il primo Preside del trasformato Liceo Forteguerri, G. Franchini riunì alla Direzione disciplinare e didattica anche la Soprintendenza amministrativa; e da quel tempo, cioè del 18 Maggio 1862 in cui fu tenuta l’ultima adunanza della Deputazione Comunale, i Presidi nominati dal Governo hanno continuato ad amministrare essi soli, così il Liceo, come la Biblioteca. Attraverso a tanti cambiamenti merita esser notato il fatto, che la Biblioteca e le Scuole dell’Instituto Forteguerri rimasero sempre riunite anche nello stesso Locale, conformemente alle intenzioni del Munifico Fondatore.1 [p. 7 modifica]


Note

  1. Le sovresposte notizie storiche furono raccolte fino dal 1890 per ordine del Ministero d’Agr. Ind. e Commercio (Direzione Generale della Statistica) quando fu cominciata la Statistica di tutte le Biblioteche del Regno, che è tuttora in corso di pubblicazione, e dal Sig. Ernesto Gori Aiuto Bibliotecario della Forteguerriana forono quasi testualmente riprodotte dalle seguenti opere — «Bolle, Capitoli, Rescritti, Sentenze ecc. riguardanti la Pia Casa di Sapienza. Ms. del Sec. XVIII esistente nella Forteguerriana, segn. B, 149» Dondori Fra Giuseppe della Pietà di Pistoia. Ivi, Fortunati 1666, pag. 251 «Fioravanti Jac. Maria, Memorie storiche della città di Pistoia. Lucca, Benedini, 1758, pag. 358» Bulla S. D. N. D. Sixti Papae IV, cuius auctoritate confirmatur donatio facta Communi Pistorii per R. D. Nicolaum De Forteguerris pro Sapientia et Collegio de Forteguerris erigendo etc, Lucae. Typ. Rocchi, 1777» Ciampi Sebastiano, Memorie di Niccolò Forteguerri, Pisa, Prosperi, 1813 «Tommaseo N. Gita nel Pistoiese, Nella Antologia Vol. XLVIII. Firenze Vieussieux 1832, pag. 12» Tigri Giuseppe Guida di Pistoia. Ivi, Tip. Cino, 1854, pag. 168 «Tigri Gius. Nuova Guida di Pistoia. Ivi, Niccolai 1881, pag. 17» Grossi Dott. Giuseppe, Cenni storici intorno alla donazione del Cardinal Forteguerri, Firenze, Niccolai, 1857 «Capponi Vittorio, Progetto d’un Catalogo scientifico per la Biblioteca Forteguerri di Pistoia. Ivi Niccolai, 1871» Bargiacchi Luigi, Storia degli Istituti di beneficenza, d’istruzione ecc. in Pistoia, Firenze. Tip. della Pia Casa de’ Minorenni, 1883, Vol. IV, pag. 183.
     Le notizie statistiche sono estratte dallo Archivio del Liceo con la collaborazione dello stesso sig. Ernesto Gori.