Mattmark

XX secolo

canti cantastoria Mattmark Intestazione 11 settembre 2008 75% canti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

C'è chi ha detto è stato un caso
c'è chi dice fatalità,
noi gridiamo che non è vero,
4non è questa la verità.

A Mattmark son morti in tanti
nel progresso dell'umanità,
che progresso è poi questo qua
8se con vite si deve pagar?

O emigrante tu dammi retta:
stiamo uniti a gridare giustizia,
dei padroni la pelle è sicura
12e chi paga è il lavorator.

C'è chi ha detto è stato un caso
c'è chi dice fatalità,
noi gridiamo che non è vero,
16non è questa la verità.

A Visp han fatto un processo,
noi sappiamo cosa è successo:
chi è colpevole non si sa niente,
20paga sempre la povera gente.

A Sion sembrava ci fosse
l'occasione per fare giustizia,
l'incredibile nero verdetto
24ci ha lasciati con l'odio nel cuor.

C'è chi ha detto è stato un caso
c'è chi dice fatalità,
noi gridiamo che non è vero,
28non è questa la verità.

E se un altro processo faranno
ai morti la colpa daranno,
accusati che nella baracca
32si parlava con voce un po' alta.

Mattmark tu resterai
nella mente di ognuno di noi
sotto il ghiaccio son morti emigranti
36e i colpevoli in libertà.

C'è chi ha detto è stato un caso
c'è chi dice fatalità,
noi compagni l'abbiam capito
40che uniti dobbiamo lottar!

Note

Il testo fa riferimento alla Sciagura di Mattmark del 30 agosto 1965.