Lucio Vero

Apostolo Zeno

Max Fehr 1700 Indice:Zeno, Apostolo – Drammi scelti, 1929 – BEIC 1970951.djvu drammi Lucio Vero Intestazione 27 novembre 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Drammi scelti

[p. 49 modifica]

II

LUCIO VERO
Dramma per musica, rappresentato la prima volta nel teatro di S. Gio.
Grisostomo di Venezia, l’anno 1700; musica di Carlo Francesco Pol-
la rolo. Tra i piú fortunati libretti del settecento, il Lucio Vero fu
messo in musica ben trenta volte, sebbene spesso in una forma modifi-
cata e sotto altro titolo (// Trionfo di Lucilla , Torino, 1718; Il Vologeso,
Roma, 1737, ecc.; La Berenice , Verona, 1762).
A. Zeno, Drammi scelti. 4

[p. 50 modifica]


[p. 51 modifica]

ARGOMENTO

Marco Aurelio imperadore destinò per suo collega e succes-
sore all’imperio Lucio Antonio Vero, cavaliere romano, dandogli
in matrimonio Lucilla, sua figlia. Prima però che succedessero gli
sponsali, mosse guerra ai romani Vologeso, re de’ Parti e sposo
di Berenice, regina d’Armenia. Gli sponsali di Lucio Vero furono
perciò differiti sino all’esito di questa guerra ed egli, intanto de-
stinato cesare, andò alla testa dell’armata romana contro de’ Parti.
Guerreggiò, vinse e, lasciato per morto in una battaglia campale
il re nemico, s’impadroni d’una gran parte di quel regno e della
medesima Berenice. Di questa ardentemente invaghitosi, seco la
condusse in Efeso, scordatosi della fede data a Lucilla ed a M. Au-
relio. Alla fama di questi nuovi amori di Lucio Vero si stimò of-
feso, e giustamente, P imperadore, e chiamato a sé Claudio suo
consigliere, gli ordinò che presa seco Lucilla andasse in Efeso ed
ivi intimasse a Lucio Vero, tostoché vi giugnesse, o che sposasse
Lucilla, o che rinunziasse all’imperio. L’esito fu a favor di Lu-
cilla, nella maniera con cui segue lo sviluppo della favola, poiché
questa, sollevato l’esercito, necessitò Lucio Vero a rimandar Be-
renice ed a conservarle la fede. Vologeso intanto risanatosi dalle
piaghe che avea ricevute nella battaglia e che lo avevano fatto
creder a tutti, ed alla stessa Berenice, per morto, intesa la pri-
gionia di lei e gli amori di Lucio Vero, deliberò di portarsi in
Efeso sconosciuto, siccome fece, ed ivi introdottosi nell’amicizia
di Aniceto, confidente di Lucio Vero, con vari mezzi e spezial-
mente col canto ebbe ingresso nella reggia e fra i ministri di Au-
gusto. Ciò che ne segua si vede nel proseguimento del dramma,
i cui fondamenti si sono tratti da Giulio Capitolino, da Sesto Rufo,
da Eutropio, da Sesto Aurelio Vittore e da altri.

[p. 52 modifica]

ATTORI

Lucio Vero, imperadore, sposo di Lucilla, amante di Berenice.
Vologeso, re de’ Parti, sposo di Berenice.
Berenice, regina d’Armenia, sposa di Vologeso.
Lucilla, figliuola di Marco Aurelio imperadore, sposa di Lu-
cio Vero.
Aniceto, confidente di Lucio Vero, amante secreto di Lucilla.
Claudio, consigliere di M. Aurelio, confidente di Lucilla.
Niso, servo di Lucio Vero.
La scena è in Efeso.

Indice