Apri il menu principale
L'incarnazione

../VII ../IX IncludiIntestazione 31 luglio 2010 75% Cristianesimo/Lettere

VII IX

1. Chi fra tutti gli uomini sapeva perfettamente che cosa è Dio, prima che egli venisse?

2. Vorrai accettare i discorsi vuoti e sciocchi dei filosofi degni di fede? Alcuni affermavano che Dio è il fuoco, ove andranno essi chiamandolo Dio, altri dicevano che è l’acqua, altri che è uno degli elementi da Dio creati.

3. Certo, se qualche loro affermazione è da accettare si potrebbe anche asserire che ciascuna di tutte le creature ugualmente manifesta Dio.

4. Ma tutte queste cose sono ciarle e favole da ciarlatani.

5. Nessun uomo lo vide e lo conobbe, ma egli stesso si rivelò a noi.

6. Si rivelò mediante la fede, con la quale solo è concesso vedere Dio.

7. Dio, signore e creatore dell’universo, che ha fatto tutte le cose e le ha stabilite in ordine, non solo si mostrò amico degli uomini, ma anche magnanimo.

8. Tale fu sempre, è e sarà: eccellente, buono, mite e veritiero, il solo buono.

9. Avendo pensato un piano grande e ineffabile lo comunicò solo al Figlio.

10. Finché lo teneva nel mistero e custodiva il suo saggio volere, pareva che non si curasse e non pensasse a noi.

11. Dopo che per mezzo del suo Figlio diletto rivelò e manifestò ciò che aveva stabilito sin dall’inizio, ci concesse insieme ogni cosa, cioè di partecipare ai suoi benefici, di vederli e di comprenderli. Chi di noi se lo sarebbe aspettato?