Le rime di M. Francesco Petrarca/Canzone XXXIII

Sonetto CXVI Sonetto CXVII

[p. 123 modifica]

CANZONE XXXIII.


DI tempo in tempo mi si fa men dura
L’angelica figura, e ’l dolce riso;
E l’aria del bel viso,
E degli occhi leggiadri meno oscura.
5Che fanno meco omai questi sospiri,
Che nascean di dolore,
E mostravan di fore
La mia angosciosa, e disperata vita?
S’avven che ’l volto in quella parte giri,
10Per acquetar il core;
Parmi veder Amore
Mantener mia ragion, e darmi aita:
Nè però trovo ancor guerra finita,
Nè tranquillo ogni stato del cor mio:
15Chè più m’arde ’l desio,
Quanto più la speranza m’assicura.