Le laudi/IV

IV. Ecco el re forte – aprite quelle porte!

../III ../V IncludiIntestazione 24 febbraio 2009 75% poesie

IV. Ecco el re forte – aprite quelle porte!
III V


(Ed. 1486).

 
Ecco el re forte - aprite quelle porte!

O principe infernale,
   Non fate resistenza:
   Egli è il re celestiale,
   5Che vien con gran potenza:
   Fategli riverenza
   Levate via le porte.1

Chi è questo potente,
   Che vien con tal vittoria?
   10Egli è ’l signor possente,
   Egli è ’l signor di gloria.
   Auto à la vittoria,
   Egli à vinto la morte.2

Egli à vinto la guerra,
   15Durata già molt’ anni,
   E fe’ tremar la terra
   Per cavarci d’ affanni,
   Riempier vuol gli scanni
   Per ristorar suo corte.

20E’ vuole el padre antico
   E la sua compagnia;
   Abel vero suo amico,
   Noè si metta in via,
   Moisè qui non istia:3
   25Venite alla gran corte.

O Abraam patriarca,
   Seguite il gran Signore;
   La promessa non varca,
   Venuto è il Redentore;
   30Vengane il gran cantore
   A far degna la corte.

O Giovanni Battista,
   Or su, sanza dimoro,
   Non perdere di vista
   35Su nell’ eterno coro
   E Simïon con loro
   Drieto a sè fa la scorte.

O parvoli innocenti,
   Innanzi a tutti gite,
   40Or siate voi contenti
   Delle aute ferite;
   O gemme, o margarite,
   Adorate la corte.

Venuti siete4 al regno
   45Tanto desiderato,
   Poi che nel santo legno
   I’ fu’ morto e straziato
   E ò ricomperato
   Tutta l’ umana sorte.


Cantasi come Ben venga Maggio


Note

  1. Ps. XXIII, 7: «Attollite portas, principes, vestras, et elevamini portae aeternales; et introibit rex gloriae.»
  2. Ps. XXIII, 8: «Quis est iste rex gloriae? Dominus fortis et potens: Dominus potens in proelio.»
  3. La st.: stia.
  4. La st.: state.