Apri il menu principale
Guido Guinizzelli

XIII secolo L sonetti duecento Lamentomi di mia disaventura Intestazione 18 settembre 2008 75% sonetti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

 
Lamentomi di mia disaventura
e d'un contrarioso distinato,
di me medesmo ch'amo for misura
una donna da cui non sono amato;

5e dicemi Isperanza: “Sta' a la dura,
non ti cessar per reo sembiante dato,
ché molto amaro frutto si matura
e diven dolce per lungo aspettato”.

Donqua creder vogl'io a la Speranza:
10credo che mi consigli lealmente
ch'eo serva a la mia donna con leianza.

Guigliardonato serò grandemente:
ben mi rasembra reina di Franza,
poi de l'altre mi pare la più gente.